Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l’utilizzo dei cookie.

Informazionicookies
Skip to main content

Avviso per la richiesta dell'assegno di cura Anno 2020

Dal 18 maggio al 30 giugno sarà possibile presentare la domanda per il riconoscimento dell'assegno di cura per anziani non autosufficienti Anno 2020

Scarica l'avviso

Destinatari e requisiti

Destinatari:

Anziani ultrasessantacinquenni non autosufficienti residenti e domiciliati nei Comuni dell’Ambito Territoriale Sociale n. 6 assistiti a domicilio direttamente dai familiari, anche non conviventi, o mediante assistenti familiari in possesso di regolare contratto di lavoro.

Requisiti di accesso: Al momento della presentazionedella domanda la persona anziana assistita deve:

a) aver compiuto i 65 anni di età;

b) essere dichiarata non autosufficiente con certificazione di invalidità pari al 100%

c) aver ricevuto il riconoscimento definitivo dell’indennità di accompagnamento. 

d) essere residente in uno dei Comuni dell'ATS n. 6 e ivi domiciliati.

e) usufruire di una adeguata assistenza presso il proprio domicilio o presso altro domicilio privato nelle modalità verificate dall’Assistente Sociale assieme all’UVI (Unità Valutativa Integrata) per i casi di particolare complessità. Qualora l’intervento assistenziale sia svolto con l’aiuto di assistente familiare privata la stessa deve essere in possesso di regolare contratto di lavoro ed è tenuta ad iscriversi all’Elenco Regionale degli Assistenti familiari ( DGR n.118/09) gestito dal CIOF - Centro per l’Impiego, l’Orientamento e la Formazione. L’iscrizione dovrà avvenire entro 12 mesi della concessione del beneficio.

Non possono presentare domanda coloro che vivono in modo permanente in strutture residenziali (es. residenze protette, RSA).

Non cumulabilità con analoghi benefici:

L’assegno di cura di cui al presente avviso è alternativo ai seguenti interventi, che se in corso, dovranno essere rinunciati:

- Servizio di Assistenza Domiciliare (SAD);

- intervento relativo alla Disabilità Gravissima (Fondi anno 2019) di cui al D.M. 26/09/2016;

- intervento relativo ai Progetti di Vita Indipendente;

- Home Care Premium 2019 erogato dall' INPS

Termini e modalità di presentazione della domanda

DAL 18 maggio 2020 al 30 giugno 2020

A causa del protrarsi dell'Emergenza COVID19 sono assolutamente da prediligere le modalità di consegna telematica rispetto alla consegna a mano.

I residenti nei Comuni dell'Ambito Territoriale Sociale n. 6 possono reperire il bando e la modulistica per la presentazione della domanda:

  • in formato elettronico, tramite il sito internet dei rispettivi Comuni e tramite il sito www.ambitofano.it.
  • in formato cartaceo, presso i Comuni di residenza e gli uffici dell'ATS n. 6 previo appuntamento telefonico
  • presso i Sindacati e Patronati.

La domanda va presentata presso il proprio Comune di residenza

La domanda può essere presentata:

  • tramite Posta Elettronica Certificata del proprio Comune di residenza, con sottoscrizione autografa ed allegato il documento di riconoscimento o in alternativa con firma digitale sul modulo di domanda;
  • via email con conferma di recapito all'indirizzo del protocollo del comune di residenza
  • tramite raccomandata A/R indirizzata al proprio Comune di residenza: ATTENZIONE farà fede il timbro di accettazione dell'ufficio protocollo, pertanto non saranno prese in considerazione le domande con data di spedizione oltre il termine previsto dal presente avviso;
  • consegna a mano, esclusivamente previo appuntamento telefonico, nei recapiti riportati nell'avviso pubblico

Chi può presentare domanda

a) l’anziano stesso, quando sia in grado di determinare e gestire le decisioni che riguardano la propria assistenza e la propria vita;

b) i familiari che accolgono l'anziano nel proprio nucleo o che si prendono cura dello stesso anche se non convivente;

c) il soggetto incaricato alla tutela dell’anziano in caso di incapacità temporanea o permanente (tutore, curatore, amministratore di sostegno).

Documentazione da allegare alla domanda:

la domanda deve essere obbligatoriamente corredata dalla seguente documentazione, pena di esclusione:

  • copia di un documento di riconoscimento del richiedente e dell’anziano potenziale beneficiario dell’assegno di cura in corso di validità;

  • copia del riconoscimento dell’invalidità civile pari al 100% attestante il possesso dell’indennità di accompagnamento;

  • copia del contratto di lavoro individuale se l’intervento assistenziale è svolto da un Assistente Familiare;

  • documentazione attestante l’avvenuta iscrizione dell’Assistente Familiare all’Elenco Regionale gestito dai CIOF obbligatorio per coloro che risultano beneficiari dell' o dichiarazione attestante che l'adempimento sarà garantito entro 12 mesi dalla concessione del beneficio.

  • Per ragioni di economicità del procedimento, si suggerisce di allegare altresì l' attestazione ISEE Ordinario in corso di validità, completa di Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU), rilasciata ai sensi del D.P.C.M. n. 159 del 05 dicembre 2013, riferita al nucleo familiare in cui è presente l’anziano non autosufficiente. Nel caso in cui l'assistente familiare risultasse inserita nello stato di famiglia dell'anziano non autosufficiente il reddito dell'assistente va escluso dall'ISEE

Si specifica che:

  • se il verbale di invalidità civile non contiene il riconoscimento dell’indennità di accompagnamento occorre produrre idonea documentazione attestante tale riconoscimento (es. copia del provvedimento del giudice di riconoscimento dell’indennità di accompagno, oppure copia di successiva comunicazione dell’INPS da cui si evince il riconoscimento dell’indennità di accompagno).

  • se il verbale di invalidità civile attestante il riconoscimento dell’indennità di accompagnamento indica un termine per la revisione, è necessario che esso sia successivo alla data di scadenza del presente avviso; in caso contrario andrà prodotta adeguata documentazione relativa al mantenimento della titolarità dell’indennità di accompagno prima dell’approvazione della graduatoria definitiva.

Modulistica da utilizzare